L’IMPORTANZA DEI PAC

L’investimento a rate. L’importanza dei PAC.

Come già accennato, definire l’orizzonte temporale è fondamentale per valutare i rischi che si possono correre. Infatti, i mercati sono per loro natura soggetti ad alti e bassi, per cui un investimento fatto sui massimi può portare a pesanti perdite (e viceversa).

C’è comunque un modo per sterilizzare (o quanto meno ridurre) la tempistica dell’investimento: si tratta del cosiddetto Pac, acronimo che per Piano di Accumulo del Capitale. Detto in soldoni, si tratta di investire a rate. Una volta scelto un fondo comune o un etf – è possibile effettuare piccoli investimenti su base periodica (può essere, ad esempio, mensile, bimestrale, trimestrale, semestrale). Così, investendo cento, trecento, cinquecento o mille mille euro ogni volta si compreranno ora 100, 110, ora 90 titoli (a seconda della quotazione dello strumento scelto), con il risultato finale di minimizzare l’impatto della volatilita. E’ utilizzato al fine di costituire un capitale nel lungo periodo, ed è una particolare forma di investimento che consiste nel panificare un investimento nel medio-lungo termine.

E’ adatto anche per chi volesse fare un investimento azionario, ma non accetta volentieri il Sali e scendi delle borse, infatti il Pac, funziona come livellatore del rischio e permette nelle fasi di ribasso dei mercati finanziari di comprare quote del fondo comune di riferimento a dei prezzi inferiori così da mediare continuamente il prezzo di acquisto. In questo modo non si rischia di fare un investimento azionario ai massimi prima di una discesa dei prezzi, dovendo poi lasciare i propri soldi fermi fino a che le borse non risalgono, attraverso il Pac una situazione di mercati in perdita si trasforma in opportunità d’acquisto a prezzi più bassi.

Grazie ad un piano di accumulo (PAC) si possono investire piccole somme di denaro in differenti comparti, diversificando così il proprio portafoglio e allo stesso tempo ripartire un investimento in più momenti in modo tale che possa essere gestito nel tempo.

Le caratteristiche di tale investimento sono rappresentate da un versamento periodico (mensile, bimestrale, trimestrale, quadrimestrale, semestrale o annuale), da un’entità da stabilire (in genere si parte dai 25 euro al mese in su) e da una durata temporale (si parte dai 5 anni in poi).

A seconda delle proprie esigenze si può scegliere sia il piano d’investimento, sia il fondo con il corretto profilo di rischio, in modo da raggiungere l’obiettivo prefissato.

Inoltre, grazie al Pac, il risparmio mensile, anche di piccola entità, può essere immediatamente investito. E’ un investimento accessibile a tutti